L’arte si diverte

Standard

2015-04-03 11.21.53I colori hanno un suono interiore, come di tromba.

Il giallo è luminoso, il blu triste; il rosso è caldo, vivace, irrequieto; l’azzurro è il cielo, trasparente e profondo.

Il verde è quieto, il grigio immobile, il viola è folle.

Il bianco è il silenzio dell’origine, il nero è il silenzio eterno della fine…….

                                                   (Kandinskij)

Con le parole di Kandinskij mi piace iniziare il percorso di arte di quest’anno, che vede i miei bambini lavorare su quella che è definita ‘arte moderna’. Leggi il resto di questa voce

Annunci

La scuola che vorrei

Standard

unnamed[1]L’idea che sta alla base del Progetto è offrire ai bambini la possibilità di dare suggerimenti fattivi alla nuova scuola che sarà costruita e che, probabilmente, vedrà

i miei alunni traslocare là nel corso della Scuola Secondaria di Primo Grado.

Il percorso, pensato assieme all’Amministrazione Comunale, prevede vari passaggi: inizialmente si lascerà il posto alla fantasia, per passare poi alla «lista dei desideri» fino all’incontro con le Signore Architetto dell’Ufficio Tecnico che si faranno carico di ascoltare le richieste dei bambini lavorando con loro su ciò che è realmente possibile.

In un secondo tempo, nelle classi, ci si dividerà i lavori (dopo aver concordato con l’Amministrazione i possibili campi di intervento) e verrà realizzato un plastico che sarà, appunto, la nostra «Scuola che vorrei». Leggi il resto di questa voce

Un giorno nel deserto

Standard

Anno nuovo, c’è bisogno di un buon inizio.IMG_0037

Così nasce questo progetto, il primo dell’anno scolastico in corso.

L’idea è quella di trascorrere due giorni presso l’Associazione Tekelt di Pontecchio Marconi. Due giorni in cui entrare in contatto con un mondo diverso, quello dei Tuareg, che , incredibilmente, sono a un passo da casa nostra….

Da anni la signora Silva Ercoli si occupa di promuovere la cultura tuareg, e con essa, quella di chi vive da nomade nel deserto.

Leggi il resto di questa voce

Ti racconto il mio mondo antico

Galleria

Video del viaggio in Africa, maggio 2104

Standard
  1. Un altro viaggio, un’ altra avventura.

Sempre, però, dagli amici Saharawi. Grazie a Giulia, del CISP, ancora una volta in terra d’Africa, a lavorare con i bambini sul tema della Storia.

Bambini, insegnanti, tutti coinvolti per una settimana intensa di attività, scambio e conoscenza reciproca. Questo, il video.http://

Noi abitiamo a Sasso Marconi

Standard

Noi abitiamo a Sasso Marconi.monumenti storici 3

Certo, alcuni dei miei bambini abitano nelle frazioni del Comune. Ma il nostro paese, anzi, la nostra città

è il riferimento costante nella vita di tutti. Perché non intendiamo solo le case,

la scuola, ma tutta la nostra vita.

E sicuramente  il nostro modo di essere è questo perché viviamo qui.

Qui respiriamo, mangiamo, giochiamo….e sì, anche studiamo. Leggi il resto di questa voce

L’arte e il paesaggio

Standard

acquerelli giorno 1Ancora una volta, eccomi qui a presentare il lavoro di arte che ho pensato per i miei alunni di terza classe.

Se lo scorso anno avevamo osservato le stagioni, quest’anno è la volta dei paesaggi.

Abbiamo lavorato in classe, dipingendo come i grandi artisti del passato, e fuori, con una sessione di pittura  “en plein air”

di  impressionista memoria che tanto ha divertito i miei bambini, che si sono molto rallegrati all’idea di essere dei novelli Van Gogh…….

Leggi il resto di questa voce

Poesie per tutte le stagioni

Standard

Eccoci.DSC_1654
Sembrava ieri che ho iniziato un nuovo ciclo (ogni ciclo un avventura) ed ecco che siamo già in terza classe.
Così ho provato ad avvicinare i miei bambini ad un lavoro sulla poesia.
Intendiamoci: di filastrocche e poesiole gliene avevo già lette molte, ed anche sui libri di testo spesso compaiono. Testi di autori famosi e non, ma tutti, indistintamente, amati dai bambini per la musicalità intrinseca, perché sono divertenti, perché spesso i versi vengono ricordati anche a distanza di tempo.

Leggi il resto di questa voce

Le stagioni, gli artisti ed io

Standard

Un altro settore che seguo con grande interesse e di cui mi piace raccontare è quello relativo all’arte.imagesCA1UTI7V

Credo che a scuola ci sia bisogno- e necessità- di avvicinare i piccoli ad ogni forma di bellezza.

La bellezza ci salverà’ diceva non ricordo più quale grande artista, e credo avesse ragione.

Solo la bellezza, e l’arte, ci permettono di evadere dal nostro piccolissimo – e spesso non piacevole- quotidiano. Perciò, nel tempo, ho cercato di creare percorsi di arte adatti ai bambini delle diverse fasce di età. Leggi il resto di questa voce

Tre strade fanno una – Il tempo

Standard

Tre strade per un’unica via…..penna e calamaio

Ecco il motivo del titolo: tre percorsi differenti, che si intrecciano e si intersecano per affrontare

un unico tema -la riscoperta del passato-.

Tre vie, il tempo, la cultura, lo spazio, per un cammino lungo un anno intero

Il progetto qui presentato si caratterizza come un lavoro di  avviamento alla  metodologia storica imperniato sulla riscoperta degli oggetti  tradizionali . Leggi il resto di questa voce

Tre strade fanno una- Lo spazio

Standard

Tre strade per un’unica via…..

Ecco il motivo del titolo: tre percorsi differenti, che si intrecciano e si intersecano

sasso antica 2

per affrontare un unico tema -la riscoperta del passato-.

Tre vie, il tempo, la cultura, lo spazio, per un cammino lungo un anno intero

Dopo gli oggetti, ed il mondo contadino, mi pareva giusto affrontare anche il tema del paese, di come è cambiato , di cosa è rimasto. Leggi il resto di questa voce

Tre strade fanno una – La cultura alimentare

Standard

paneTre strade per un’unica via…..

Ecco il motivo del titolo: tre percorsi differenti, che si intrecciano e si intersecano per affrontare

un unico tema -la riscoperta del passato-.

Tre vie, il tempo, la cultura, lo spazio, per un cammino lungo un anno intero Leggi il resto di questa voce

Pieghevole dei Prati di Mugnano

Standard

prati di mugnano 134Ho la fortuna di insegnare in un paese -Sasso Marconi-, che pur offrendo servizi e comodità,

ha l’indubbio vantaggio di essere ancora molto verde. Colline, prati, parchi: credo che

i miei bambini e le mie bambine siano fortunati a vivere qui.

Un luogo dove mi piace portare i miei alunni più grandi è senz’altro quello denominato

Prati di Mugnano, all’interno della Riserva del Contrafforte Pliocenico.

Facile da raggiungere, offre una visuale unica e una varietà di flora e fauna davvero sorprendente.
Leggi il resto di questa voce

Nei campi profughi Saharawi – il video

Standard

Ancora per quanto riguarda l’ed. ambientale, ma questa voltaIMGP0059

legata al tema della  multiculturalità, ecco il video girato in Africa……

Una scuola povera, quella dei Saharawi, dove il video è stato girato,

ma che esprime grande dignità e capacità non comuni, facendo propri e

trasmettendo i valori del rispetto, della conoscenza, dell’aiuto reciproco,

della responsabilità, dello studio rigoroso .

Leggi il resto di questa voce

Ti racconto la mia casa – progetto di scambio con i campi profughi saharawi

Standard
  • Educazione alla multiculturalità:IMGP0101

Questo progetto è nato attorno ad un’amicizia, e ad una collaborazione.

L’amicizia è quella dell’ingegner Guido Moretti, grande esperto di architettura

dei deserti, e la collaborazione  -che si è fatta amicizia- è con Giulia Olmi,

responsabile del CISP, che si occupa dei popoli dimenticati.

Nella fattispecie, la cultura “altra” a cui ci si riferisce è quella dei popoli Saharawi. Leggi il resto di questa voce